Mangiare software…

Siete in un supermercato. In testa ad una corsia c’è un banchetto che propone assaggi e campioni gratis di una qualche cibaria. Il banchetto non ha insegne, i barattoli da cui viene preso il cibo per gli assaggi hanno un’etichetta rossa senza scritte, a parte “marmellata”. Un gentile signore in divisa vi offre una bella cucchiaiata di “marmellata” presa da uno dei barattoli…

Che fate, la mangiate?

Se avete risposto “Diamine NO!” mi spiegate perché invece quando si tratta di software non avete la stessa veemenza?

Nota bene: chi di voi risponde “NO!” anche al software di dubbia provenienza non si senta offeso, non mi riferivo a lui.

Installare un software sul proprio PC/Telefonino/Notebook/iPad/etc. vuol dire, permettete il momentaneo cambio di metafora, far guidare la propria auto ad un altro. Un programma che “gira” su un PC usa le risorse del PC stesso per fare quello che vuole: connettersi in Rete, leggere/scrivere file, esaminare i vostri dati personali…

Vi fidate?

Io no.

E allora come si fa? Come faccio a usare qualsiasi cosa se non mi fido di nessuno!?

Beh beh, proprio nessuno no…

Tornando alla metafora alimentare: il software è come un barattolo di roba da mangiare (solo un po’ più complicato): ha un’etichetta e un contenuto. Il software non è roba magica, è un insieme organizzato di istruzioni per il computer per fargli fare una qualche funzione (ad es. darvi la possibilità di scrivere una mail e inviarla). Il contenuto sono le istruzioni, l’etichetta è ciò che c’è scritto sul manuale (o, se uno si ferma prima, sulla scatola o sulla copertina del CD di installazione).

C’è correlazione fra etichetta e contenuto?

Nel mondo del cibo più o meno sì. E si può controllare personalmente (avendo soldi per le analisi di laboratorio) o farlo fare da qualche ente preposto, tipo i NAS (Nuclei Anti Sofisticazione).

Nel mondo del software non ci sono i NAS.

Vi dovete fidare… del produttore.

O controllare personalmente.

O avere un sistema per cui il produttore del software che volete utilizzare non possa nascondervi ciò che inserisce nel prodotto.

Questo sistema si chiama Software Libero.

P.S. date un’occhiata anche al manifesto

Annunci

Informazioni su Andrea Trentini

http://atrent.it
Questa voce è stata pubblicata in Metafore. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...